dicono di noi

Adiura, l’homecare a misura di famiglia si espande in Italia

L’idea imprenditoriale è partita da un’esperienza personale. “Confrontandoci con medici, parenti e amici – racconta Stefano Gismondi – io e mio fratello Guido abbiamo notato che mancava a Ravenna un supporto capillare nel campo dell’homecare nonostante nella zona in cui viviamo l’assistenza domiciliare pubblica sia ottima rispetto alla media nazionale. Ci siamo resi conto che serviva qualcosa di integrativo, sia a livello sanitario che assistenziale. L’esperienza personale vissuta in famiglia ci ha spinto a cambiare settore e a passare dall’attività produttiva nel campo dell’abbigliamento alla fornitura di servizi integrativi sia a livello sanitario che assistenziale”.

Il Progetto

Così ha preso corpo Adiura.  Un modello di business dai risvolti etici e sociali che rappresentano la prima esperienza privata “Made in Romagna” del settore e che in pochi anni ha trasformato la startup in azienda matura, tanto che oggi la società fondata nel 2008 e operante nel campo dell’assistenza e dei servizi alla persona, anziani,  malati. disabili, è cresciuta ampliandosi in cinque regioni con il progetto franchising.

“L’obiettivo iniziale era già quello di non limitarsi al Ravennate ma di cercare di espandere format e servizio – spiega il responsabile commerciale dell’agenzia-. Così dopo una fase di studio di un anno e mezzo abbiamo optato per questa formula che alcuni competitor avevano già avviato. E ora, dopo i centro di Ravenna, Cagliari, Vicenza e Lavagna in Liguria, si sono aggiunti anche quelli di Arezzo , Ferrara, Bologna, Cesena, Forlì, San Lazzaro di Savena, Castiglione delle Stiviere, Gaiarine, Torino, Rimini. L’intento adesso – spiega Stefano Gismondi – è quello di aprire una decina di centri l’anno”.

La mission

Anche perchè in una società che invecchia sempre più, il mercato dell’assistenza è quanto mai richiesto. “Ahimè l’aumento dell’età media è un dato numerico e di fatto che non va di pari passo con la qualità della vit” commente Gismondi. E Adiura opera per cercare di innalzare quel livello offrendo standard di servizio elevati e garanzie per assistiti, familiari e il personale chiamato ad accudire i malati tramite un esercito di quelle che nel linguaggio comune sono definite badanti, alcune delle quali collaborano sin dalla costituzione dell’azienda, ma che le norme indicano come assistenti familiari.

Figure a lungo senza regole ma strategiche (“basti pensare che qualche anno fa le spese per le badanti sono entrate a far parte del paniere Istat”) che l’avvento di società di servizi come Adiura stanno constribuendo a normare. “Negli ultimi ani il fenemone badanti è esploso in modo esponenziale in Italia, ma la mancanza di un albo si fa sentire, non è garantista verso le famiglie. Ci sono anche assistenti che sono con noi sin dal primo giorno. Alcune le abbiamo fidelizzate, sia per coperture temporali in ospedale, altre sono badanti conviventi. Noi non garantiamo lavor, non prendiamo soldi dalle lavoratrici, le assistenti hanno un contratto con la famiglia, mentre sono i nostri clienti che remunerano le spese all’agenzia che essendo anche CAF, cura tutta la fase burocratica per la messa in regola. A seconda delle necessità la società offre il servizio occupandosi di tutto, dalla ricerca della figura professionale idonea alla copertura di ferie, malattie o qualunque problema insorga durante il rapporto di collaborazione.

Cure a domicilio

Uno stop quaindi all’improvvisazione, alle famiglie in balia di sconosciuti, alle badanti senza tutele. E una via privilegiata per poter essere seguiti nel proprio domicilio. “Credo che poter essere seguiti a casa propria sia la volontà di tanti, specie tra la popolazione anziana – commente Gismondi -. Lo è dei malti ma anche dei familiari. Quello che abbiamo cercato di fare è di crescere standard qualitativi e di canalizzare in maniera professionale quello che fino a ieri si faceva col passaparola. Quanto provato in prima persona ci ha spinti a percorrere questa nuova strada imprenditoriale, che è nuova relativamente; non abbiamo inventato nulla ma semplicemente cercato di migliorare quanto già offriva il mercato integrando servizi che a nostro avviso potevano andare incontro alle esigenze delle famiglie. Per questo abbiamo strutturato l’azienda in due grandi branche, assistenza sanitaria con interventi a domicilio di medici, fisioterapisti e infermieri e in parallelo il nostro core business, l’assistenziale, dalla singola prestazione di igiene alla copertura totale H24, sia a casa che in struttura fornendo il servizio in campo pubblico, come negli ospedali di Ravenna, Faenza,Lugo e Cervia, che privato, come Villa MAria Cecilia di Cotignola e la San Pier Damiano di Faenza con cui collaboriamo. Come in tutti i lavori, forse in quello dell’assistenza ancor di più, la differenza la fa il personale. Scopo della nostra agenzia è quello di fornire il fattore umano che possa garantire professionalità e qualità del servizio”. Gi.ro

fonte: Corriere Romagna

Aprire in Franchising

INVESTI NELL’HOMECARE
APRI IL TUO CENTRO ADIURA

C’è un settore di attività che per sua natura non conosce crisi: quello dell’Home Care, ambito importante e delicato, dove da sempre professionalitàcorrettezza e discrezione fanno la differenza e dove anche l’innovazione gioca un ruolo fondamentale.

Proprio in un’ottica di sviluppo e crescita professionale del settore Home Care, ma non solo, la nostra azienda, con un’esperienza più che decennale, ha immesso sul mercato il progetto Adiura, una formula franchising che mira ad agevolare l’avvio di attività imprenditoriali in questo ambito, fornendo supporto formativotecnicologistico e commerciale.

L’adesione al franchising Adiura permette a chi voglia iniziare un’attività in proprio in questo settore, di operare riducendo i costi di avvio e con un’organizzazione alle spalle che garantisce la massima redditività, la nostra struttura mette a disposizione:

  • Corner Aziendale
  • Agenzia Assistenza Anziani
  • Casa Famiglia
  • Comunità alloggio
  • Centro Diurno
  • RSA

Adiuraleader nell’Home Care, ti offre l’opportunità di intraprendere un’attività redditizia e di forte valore sociale, con tutta la sicurezza della formula del franchising. Nel contesto sociale odierno, l’assistenza domiciliare professionalequalificata e trasparente è una necessità quanto mai essenziale e rappresenta un settore in grande sviluppo.

Alle basi dell’attività di Adiura c’è la convinzione che la qualità della vita umana, in ogni momento della nostra esistenza, sia un bene fondamentale da proteggere, soprattutto in momenti di malattiaanzianitàdipendenza fisica e/o psicologica.

UN PORTALE ESCLUSIVO PER GLI AFFILIATI

In esclusiva i nostri affiliati dispongono di un portale on line che smista le richieste sia del personale assistenziale che dei clienti! Superando la difficoltà del franchisee nel reperimento della clientela e del personale.

Inoltre puoi aprire il tuo centro Adiura usufruendo dei numerosi vantaggi messi a disposizione dalle formule di incentivo all’imprenditoria:

  • La prima è rappresentata dall’aiuto principale “all’imprenditoria rosa
  • La seconda opportunità sono gli aiuti di “ Invitalia
  • La terza opportunità è rappresentata con il bando “Resto al Sud

I SERVIZI ADIURA ALLA FAMIGLIA

servizi alla famiglia sono ormai da tempo demandati al settore privato. Sono molte le attività che si concentrano soprattutto sugli anziani, per garantire agli stessi una vita serena e confortevole nonostante gli acciacchi dell’età o la presenza di patologie più importanti.

ASSISTENZA ANZIANI

  • Servizi assistenziali (badanti) saltuari e continuativi, giornalieri e notturni, per il fine settimana o 24 ore su 24, in base alle reali necessità
  • Servizi di assistenza ospedaliera diurna e notturna
  • Assistenza infermieristica domiciliare
  • Assistenza anziani
  • Prelievi a domicilio e consegna dei referti
  • Flebo, iniezioni, cateterismi, lavaggi, medicazioni semplici e complesse, cicli di iniezioni ed insulina
  • Prevenzione e cura delle lesioni da decubito

SERVIZI MEDICI SPECIALISTICI

  • Servizi medici specialistici, diagnostici e terapeutici al domicilio
  • Consulenza psicologica
  • Trasporto ed accompagnamento
  • Servizio di podologia, salute e cura del piede
  • Assistenza ed aiuto prima e dopo il parto, alla madre ad al neonato
  • Consulenza ed assistenza legale su contratti ed attività assistenziale
  • Fisioterapia riabilitativa, ginnastica correttiva, massaggi terapeutici a domicilio o in strutture
  • Detrazione fiscale
  • Didattica sulle tecniche assistenziali

ADIURA, FIDELIZZA I CLIENTI CON IL CAF

CAF

 

  • Consulenza riguardante il CCNL
  • Predisposizione della lettera di assunzione
  • Attuazione di tutte le pratiche burocratiche necessarie per la regolarizzazione del rapporto di lavoro
  • Elaborazione delle buste paga mensili
  • Generazione e spedizione del MAV per il pagamento dei contributi INPS da versare trimestralmente
  • Redazione del CUD Annuale
  • Gestione del licenziamento ed emissione della busta paga finale con calcolo TFR e tutte le competenze maturate previste dal CCNL
  • 730 Dichiarazione dei redditi riguardante lavoratori dipendenti, collaboratori coordinati e continuativi e pensionati
  • Unica Dichiarazione dei redditi riguardante tutti coloro che non possono (o non vogliono) presentare modello 730, purchè non abbiano redditi da impresa
  • ISEE Indicatore della situazione economica del cittadino, attraverso il quale accedere a prestazioni sociali e servizi di pubblica utilità
  • Successioni Dichiarazione degli eredi del deceduto, da presentare all’Ufficio del registro competenze.

Adiura, una vasta gamma di formule in affiliazione, oltre a quelle già presenti e attive: Corner, Agenzia e Casa Famiglia, abbiamo esteso la gamma anche a Centro Diurno, Comunità alloggio e Rsa.

Le strutture assistenziali rivolte agli anziani sono piuttosto difficili da identificare, poiché ve ne sono di molte tipologie diverse. La classificazione più semplice e immediata è quella che le suddivide in Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) e in Residenze Assistenziali (RA).

La prima categoria comprende quelle strutture che prevedono un livello medio di assistenza sanitaria, vale a dire medica, infermieristica e riabilitativa, integrato da un livello alto di assistenza tutelare e alberghiera. Esse sono rivolte ad anziani in condizioni di non autosufficienza, anche parziale, e non assistibili a domicilio. Sono comprese nelle RSA le case di riposo e le case protette.

Le RA, invece, sono rivolte ad anziani totalmente o parzialmente autosufficienti, non bisognosi di assistenza sanitaria specifica e continua. Le prestazioni di medicina generale, attività infermieristiche e riabilitative possono essere assicurate direttamente all’interno della struttura o dai servizi sanitari distrettuali, secondo la tipologia specifica di RA. Questa categoria comprende, oltre alle case famiglia, le comunità alloggio.

 

 

La parola ai protagonisti

Parla Stefano i Gismondi, socio del brand:

Da Novembre 2018 un nuovo portale che riscosso un enorme successo ed ha azzerato le difficoltà dei Franchisee in fase di start up.

Adiura Franchising network si propone l’obiettivo di sostenere le famiglie nel momento in cui decidono di ricorrere ad un assistente familiare (la cosi detta “badante”) e si trovano ad affrontare la difficile scelta di inserire una persona “estranea” nella casa di un congiunto non più in condizioni di autosufficienza.

I problemi da affrontare sono molteplici: la difficoltà di convincere l’anziano sui vantaggi di questa scelta, la selezione della persona più adatta alle specifiche esigenze del familiare, la necessità di ridisegnare gli spazi domestici per l’arrivo di una persona “in più”, ecc.In questo frangente solo una piccola parte della popolazione, quella in maggiori difficoltà socio economiche, si rivolge al servizio pubblico, la  stragrande maggioranza delle famiglie gestisce in solitudine con incertezze e preoccupazione, una risorsa che, proprio perchè individualizzata e domiciliare, interviene in un contesto segnato da profonde relazioni affettive, messe in crisi dalla consizione di dipendenza del familiare. Stefano Gismondi, socio del brand, ci descrive le strategie dell’imminente futuro e fa un bilancio del 2018.

Che bilancio fate dell’anno appena concluso?

“L’azienda sta crescendo in maniera esponenziale, anche le affiliazioni vanno di pari passo”.

Strategie future per il 2019. Quali le principali attività da continuare e portare avanti e quali progetti futuri?

“A Novembre 2018 abbiamo sviluppato un portale dedicato alle famiglie e gli assistenti domiciliari: www.badantiitalia.com, che ha riscosso un enorme successo ed ha azzerato le difficoltà dei franchisee in fase di start up poichè il portale costituisce un hub che convoglia la domanda con l’offerta.”

Perchè affiliarsi al vs brand?

“Perchè abbiamo una gamma di formule in affiliazione e siamo i più completi sul mercato, disponiamo del corner per chi ha già un’attività correlata (per esempio uno studio medico), dell’agenzia per chi vuole diventare imprenditore, della formula casa famiglia per chi invece ha un immobile e invece di affittarlo con i rischi connessi vuole guadagnarci davvero. Ribadisco inoltre che grazie alle nostre strategie abbiamo azzerato lo start up dell’affiliato.

fonte: AZ Franchising